The Chandi Mangal Kavya of Mukundaram Chakraborty

Saumitra Chakravarty (Università di Bangalore)

Abstract

I Mangal Kavyas nel Bengal del Medioevo erano solitamente indirizzati ad una divinità femminile nella sua forma benevola. La storia di Chandi Mangal Kavya è quella di una divinità femminile che cerca di sollecitare il proprio culto in una società patriarcale devota ad una divinità androcentrica, in particolare quella di Shiva. La prima parte  del  Kavya mostra  la  dea  mentre  innalza  un  cacciatore di bassa estrazione per propagare il suo culto sulla terra. Nella seconda parte Chandi cerca la devozione di una donna di alta estrazione sociale appartenente alla potente comunità dei commercianti di spezie e, attraverso di lei, del suo recalcitrante marito Chan Saudagar, irrevocabilmente legato al Saivismo (il culto di Shiva). Nonostante le molteplici difficoltà e tormenti riversati su di lui dall’ira di una dea disprezzata, Chand continua a considerarla non degna di adorazione. L’articolo, quindi, esamina la posizione delle donne, sia umane che divine, nella società patriarcale Kulin, che regolarmente praticava la poligamia e il conflitto tra due aspetti della religiosità: andro- e gyno-centrico in una società in cui la braminizzazione aveva già portato all’appropriazione delle divinità femminili nel pantheon maschile Hindu. Oggetto di questo studio è anche la demitologicizzazione della dea Chandi, l’associazione delle sue semplici esigenze e desideri in qualità di moglie di Shiva con altre povere donne dei villaggi.

Bibliografia

Bandopadhyay, Asit Kumar. 1966. The Complete History of Bengali Literature. Calcutta: Modern Book Agency Pvt. Ltd.

Bhattacharya, Gyanendranath. 2004. The Influence of Tantra on Ancient and Medieval Bengali Literature. Calcutta: Pustak Bipani.

Chakraborty, Mukundaram.       1963. Chandi     Mangal (Kavikankan Chandi): Calcutta, Basumati Sahitya Mandir.

Cleary, Thomas & Sartaz Aziz. 2000. Spiritual Feminism and Feminine Spirituality. Boston and London: Shambhala.

Coburn, Thomas B. 1984. Devi Mahatmya: The Crystallization of the Goddess Tradition. Delhi: Motilal Banarsidass Publishers.

Jagadiswarananda, Swami (ed. and trans.). 1953. Devi Mahatmya. Chennai: Sri Ramakrishna Math.

Views: 63

Download PDF

Downloads: 97